Home / Cronaca / Aggressione a giornalista Rai

Aggressione a giornalista Rai

Nel pomeriggio di martedì 7 novembre, durante un’intervista, Daniele Piervincenzi e Edoardo Anselmi (rispettivamente inviato e operatore di camera del programma “Nemo – Nessuno Escluso”) sono stati brutalmente percossi dall’intervistato Roberto Spada.

Gli avvenimenti

Nemo, in onda tutti i giovedì sera su Rai 2, è un programma d’inchiesta e di approfondimenti che tocca ampiamente vari aspetti della società. La sua troup aggredita si trova a Ostia per portare a termine un servizio giornalistico riguardante le votazioni appena concluse e, al momento, in attesa del ballottaggio che si giocherà tra il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia. Gli ultimi sono sostenuti, tra gli altri, da Casapound: spartiacque decisivo per determinare le elezioni. Pare che Roberto Spada, fratello del boss mafioso Carmine Spada e appartenente al medesimo clan, sia molto vicino all’esponente di rilievo candidato per CasaPound e ha palesemente espresso il suo sostegno a questo movimento politico di estrema destra tramite la sua pagina Facebook.

Dopo l’aggressione

Mentre Piervincenzi è stato operato d’urgenza questa mattina a causa della frattura al naso causata dall’aggressione e 30 giorni di prognosi, Roberto Spada commenta su Facebook l’avvenuto con le seguenti parole: “Perdonatemi….. io comprendo e rispetto il lavoro di tutti…dopo un’ora e mezza di continuo ‘non voglio rilasciare nessuna intervista’….entrava a forza in una associazione per soli soci… disturbando una sessione e spaventando mio figlio…. voi che avreste fatto??? Negli ultimi 10 giorni sono venuti almeno 30 giornalisti a scogl…… la pazienza ha un limite”. Nel frattempo la procura della capitale si sta già adoperando sul caso.

Foto: wikimedia commons

About S.C.

Check Also

Ignazio Moser Lascia il Grande Fratello VIP: Voci o Realtà?

Ignazio Moser Lascia il Grande Fratello VIP: Voci o Realtà?

Mentre ancora gli animi dei telespettatori non si sono placati dopo i recenti scandali in diretta, ecco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *